1. La pompa: introduzione
  2. Curva caratteritica
  3. Tubazioni e pezzi speciali
  4. Le pompe: i motori elettrici

Motori elettrici > Potenza e corrente nominali

La potenza nominale di un motore elettrico è la potenza meccanica disponibile all'albero; si esprime in Watt (W) oppure in cavalli vapore (1 Hp = 745,7 W) o in cavallo vapore metrico (1 CV = 736 W): per comodità si pone spesso 1 CV = 1 Hp = 750 W.
La corrente nominale è la corrente assorbita dal motore quando, alimentato a tensione e frequenza nominale, fornisce la potenza nominale.
La potenza nominale si discosta da quella assorbita in ragione del rendimento del motore. Da tener ben presente che la potenza, o la corrente, nominale caratterizza un ben determinato punto di funzionamento del motore: quello nominale. L'effettiva potenza, o corrente, assorbita dal motore elettrico di trascinamento di un'elettropompa dipende dal punto di lavoro dell'elettropompa stessa: per pompe centrifughe, per esempio, più elevata è la portata e maggiore è la potenza assorbita.
Per problemi di surriscaldamento, e spesso per evitare anche il fenomeno della cavitazione, è fondamentale utilizzare qualsiasi elettropompa entro i limiti indicati dal costruttore: solo in questo modo si può essere sicuri di non compromettere l'efficiente funzionalità e l'elevata durata di vita della macchina.